Alimentazione

Negli ultimi anni tra gli stravaganti alimenti per perdere peso è comparso anche l’aceto di mele. È sufficiente, infatti, fare una rapida ricerca sul web per leggere, su diversi siti, che uno o due cucchiai di aceto di mele diluiti in acqua prima dei pasti ogni giorno possano favorire una significativa perdita di peso nel giro di pochi mesi. Il presunto responsabile di questo effetto benefico sembra essere l’acido acetico, grazie alla sua attività di “brucia-grassi”.

In realtà, le evidenze scientifiche al riguardo sono ad oggi limitate. Sebbene alcuni studi su animali suggeriscano che l’acido acetico possa prevenire la deposizione di grasso e migliorare il metabolismo, gli studi condotti sull’uomo sono ancora pochi e non hanno mostrato perdite di peso significative nel lungo termine né rilevanti differenze tra gruppi che avevano assunto o non avevano assunto aceto di mele. In generale, quindi, l’evidenza scientifica circa il consumo quotidiano di aceto di mele per perdere peso in eccesso non è convincente e, a tal proposito, nessuna richiesta di autorizzazione di claim pervenuta ad EFSA è stata approvata.

Inoltre, sebbene l’uso occasionale di aceto di mele sia sicuro per la maggior parte delle persone, se consumato in elevate quantità, può comportare alcuni rischi: a causa della sua acidità può irritare la gola e danneggiare lo smalto dei denti se non diluito, può abbassare i livelli di potassio, interferendo quindi con l’assunzione di alcuni farmaci come i diuretici e può alterare i livelli di insulina.

Come sempre, quindi, non esistono alimenti miracolosi per perdere peso. Il peso corporeo è il risultato di un bilancio energetico tra le calorie assunte mangiando e quelle consumate con le attività di tutti i giorni e per perdere peso è fondamentale modificare questo equilibrio, con alimentazione corretta e stile di via sano.

Harvard Medical School. Harvard Health Publishing. Apple cider vinegar diet: Does it really work?

Articolo tratto da: https://www.nutrimi.it/bere-aceto-non-fa-dimagrire/