Cos'è ProLon

ProLon® è un programma dietetico di 5 giorni che nutre il tuo corpo promuovendo al tempo stesso i cambiamenti rigenerativi e ringiovanenti, incluso il supporto di livelli salutari di una vasta gamma di marcatori fisiologici che contribuiscono all’invecchiamento, come il colesterolo, l’infiammazione e il glucosio a digiuno.

Il kit ProLon contiene 5 comodi mini box con varietà di barrette, zuppe, bibite e supplementi.

La Dieta Mima Digiuno attenua il peso e il pericolo del digiuno, fornendo un programma dietetico gustoso, conveniente e sicuro che non richiede cambiamenti di stile di vita continui, come la dieta a lungo termine.

Sapore e informazioni nutrizionali

ProLon® è stato progettato in modo specifico, sapendo che le persone dovevano essere in grado di seguirlo per 5 giorni completi.
Questo significava che doveva avere un buon sapore e soddisfare il desiderio di cibo. Abbiamo dedicato del tempo a consultare chef professionisti per fornire i migliori sapori, assicurandoci che il cibo seguisse i protocolli che fanno funzionare la Dieta Mima Digiuno™.

I pasti di ProLon® sono formulati con ingredienti biologici, senza glutine, senza lattosio, inoltre integralmente vegetali.

Ottieni tutti i benefici di un lungo digiuno senza rinunciare al gusto, la consistenza e la sensazione di soddisfazione che deriva dall’essere pieno.

Chi è Adatto a ProLon?

ProLon è una dieta ipocalorica. Non iniziare se:

Sei allergico alla frutta a guscio (macadamia, anacardi, mandorle, noci di pecan), soia, avena, sesamo, sedano e sedano rapa o al nichel.

Sei incinta o in fase di allattamento.

Hai restrizioni dietetiche o febbre, tosse, diarrea o segni di un’infezione attiva.

Sei sottopeso o se ricadi in una delle categorie sotto elencate:
da 150 cm a 158 cm e pesi meno di 45,5kg
da 159 cm a 163 cm e pesi meno di 47,7 kg
da 164 cm a 170 cm e pesi meno di 52,2 kg
da 171 cm a 179 cm e pesi meno di 56,7 kg
da 180 cm a 183 cm e pesi meno di 61,3 kg
da 184 cm a 193 cm e pesi meno di 68 kg

Poiché ProLon è una dieta ipocalorica, si prega di evitare quanto segue durante i 5 giorni del programma:

  • Qualsiasi esercizio o attività faticosa che può consumare un alto livello di calorie.
  • Ambienti con temperature estreme come vasche idromassaggio e saune, o percorrendo lunghe distanze sotto forte esposizione al sole o al caldo.
  • Si prega di interrompere il prodotto in caso di comparsa di sintomi di reazione allergiche come eruzioni cutanee, alterazioni della voce, gonfiore o febbre poiché ProLon è un programma a base di alimenti.
  • Se ti senti leggero o debole, dovresti mangiare qualcosa o bere succo o consumare una bevanda con lo zucchero.

Come azienda dedicata alla tua salute, offriamo una consulenza gratuita con un biologo nutrizionista. Dopo aver acquistato ProLon, riceverai le istruzioni per programmare questa chiamata. I nostri nutrizionisti sono a completa disposizione.

Informazioni importanti per quelli con condizioni mediche diagnosticate o limiti di età:

Non usare ProLon® senza la supervisione di un medico se hai una condizione medica diagnosticata o hai meno di 18 anni o più di 70.

Le condizioni mediche diagnosticate includono in particolare il diabete (tipi 1 o 2), malattie cardiovascolari, cancro, malattie renali, malattia del fegato, o qualsiasi storia di svenimento.

Ogni quanto farla?

È possibile utilizzarlo 3/12 volte all’anno a seconda delle condizioni del peso corporeo, dei marker della linea di base e delle misurazioni della salute.

I soggetti sottoposti ai test clinici hanno assunto ProLon® una volta al mese per tre mesi consecutivi.

Durante i 5 giorni del protocollo ProLon® non assumere altri cibi e, preferibilmente, non aggiungere altri liquidi che non siano acqua. Il medico o il nutrizionista può consentire delle eccezioni.

Le istruzioni sono contenute in ogni singolo box ProLon.

Il 6° giorno, si può riprendere una dieta normale in modo graduale. Infatti, si consiglia, di iniziare con cibi liquidi e molto soffici, come zuppe o minestre, succhi di frutta, frullati e centrifugati seguiti da alimenti leggeri come riso, pasta e piccole porzioni di legumi e/o pesce azzurro.

Una dieta normale può essere ripresa a partire dal giorno 7°.

Dopo aver completato la dieta mima digiuno del programma ProLon®, il ringiovanimento basato sulle cellule staminali continua per altri 5 giorni, come le altre sensazioni di benessere.

ProLon per gli sportivi

Sei un atleta che cerca di migliorare le tue prestazioni?

ProLon potrebbe essere giusto per te. A differenza del digiuno intermittente, il protocollo della Dieta Mima Digiuno funziona in modo diverso rispetto agli altri digiuni per darti tutti i benefici di un digiuno fornendo al contempo nutrienti essenziali per alimentare i livelli di energia nel corpo. Con ProLon, gli atleti sono in grado di mantenere una massa corporea più magra, riducendo al contempo la percentuale di grasso corporeo per sostenere le prestazioni atletiche.

Oltre alla fonte di carburante durante il digiuno, ProLon attiva l’autofagia nel corpo, un processo di riparazione in cui le cellule danneggiate si eliminano, seguito da un periodo di rinnovamento basato sulle cellule staminali per promuovere il processo naturale di ringiovanimento in tutto il corpo.

ProLon è una dieta naturale, per lo più a base vegetale e NON contiene alcun ormone della crescita umano (GH) o farmaci che migliorano le prestazioni.

Fai la differenza con ogni acquisto

L’inventore di ProLon, il dottor Valter Longo, dona generosamente tutti i profitti dalla sua quota in L-Nutra alla fondazione Create Cures.

Il ruolo della Fondazione è quello di raccogliere fondi e sostenere progetti di ricerca finalizzati a identificare terapie creative e integrative poco costose ed accessibili a tutti per varie patologie e anche strategie per prevenire le malattie e promuovere una vita più lunga e sana.

I fondi raccolti verranno investiti nei progetti di ricerca dell’USC Longevity Institute a Los Angeles e dell’Istituto FIRC di Oncologia Molecolare (IFOM) a Milano presso il quale il Professor Longo è direttore del Programma Oncologia e Longevità. Verranno inoltre devoluti al finanziamento di progetti di ricerca promossi dagli istituti di ricerca, università e ospedali che collaborano con la Fondazione che hanno dimostrato di essere centri di eccellenza in questo ambito