Studi e Ricerchedieta mediterranea dieta mima digiuno

Spesso le persone si interrogano su quale sia la dieta più consigliata da seguire.

La dieta mediterranea è anche conosciuta come una delle diete più salubri per la longevità e, quindi, per la nostra salute.

Tuttavia ci sono alcune premesse da fare prima di fare delle comparazioni fra dieta mediterranea e dieta mima digiuno.

Dieta Mediterranea

La parola «dieta mediterranea» è radicata nel tempo e nasce nel Cilento.

Il termine è stato coniato da due scienziati americani, Ancel Keys e Margaret Keys, a metà degli anni Settanta.

Nel 1962 la coppia arriva in Italia, a Pollica, in provincia di Salerno, per cercare di capire come mai gli abitanti del posto accusassero meno patologie cardiovascolari rispetto al resto della popolazione.

Gli studiosi dell’Università del Minnesota trovarono la risposta nell’alimentazione del luogo e da quel momento cominciano a promuovere come stile di vita da adottare per stare meglio.

In particolare, secondo i Keys, l’alimento salvavita tipico dell’alimentazione di questi luoghi sarebbero i legumi, un superfood che è anche alla base della Dieta Mediterranea.

Secondo la medicina moderna, le abitudini alimentari dello stivale potrebbero essere un vero elisir di lunga vita, ma purtroppo negli ultimi anni la dieta mediterranea in Italia è stata snaturata.

Dieta Mima Digiuno

La Dieta Mima Digiuno dura 5 giorni e può essere seguita una volta al mese, ne consegue che non è possibile seguire questa dieta quotidianamente.

Secondo Valter Longo la soluzione per ottenere dei reali benefici è la combinazione di abitudini alimentari sane presenti nella Dieta Mediterranea originale combinate con la Dieta Mima Digiuno.

Il ricercatore sostiene che, riscoprire i sapori tradizionali e sani della nostra cucina e pensare a come reagirebbe nostra nonna, quando scegliamo gli alimenti che mettiamo nel piatto, è il primo passo per chi persegue l’obiettivo della longevità!

Il professor Longo, analogamente ai Keys, ha viaggiato in quelle che sono considerate le “zone blu” del nostro paese, ovvero, quei luoghi in cui vi è un’alta concentrazione di centenari.

Dopo averli intervistati, analizzato le loro abitudini alimentari e assaggiato i piatti tipici che consumano, Longo sottolinea che queste persone hanno sempre mangiato poco (e spesso i prodotti del loro orto).

Ciò che determina la loro longevità quindi non è solo cosa mangiano, ma anche quanto mangiano le popolazioni di questi luoghi.

Dieta Mediterranea o Dieta Mima Digiuno?

La risposta all’interrogativo di questo articolo potrebbe essere semplificata come segue: Dieta Mima Digiuno durante i 5 giorni e Dieta Mediterranea per il resto del mese.