Blog

Ricchissimi di ferro e potassio. Sono utili anche per abbassare il colesterolo e perdere peso. Molto nutrienti, con poche calorie, i ceci rafforzano le ossa. Le migliori ricette.

EFFETTI BENEFICI DEI CECI
I ceci sono dei legumi gustosi, salutari e dal sapore delicato, molto versatili in cucina. Il cece è un seme di una pianta erbacea (Cicer arietinum) della famiglia delle Fabacee originario dell’Oriente e coltivato nel mondo antico dagli antichi Egizi, dai Greci e dai Romani. Il nome latino “cicer” deriva dal greco kikis e significa forza, energia e vigore, in riferimento alle sue proprietà energetiche, mentre il termine “arietinum” si riferisce alla forma del seme, simile alla testa di un ariete. Ecco proprietà, benefici e controindicazioni di questo prezioso legume.

PROPRIETÀ E BENEFICI DEI CECI
Ricchi di vitamine A, B, C, E, K, calcio, ferro, fosforo, magnesio, sodio, potassio e zinco, i ceci sono utili per controllare il livello del colesterolo e della glicemia, riducendo il rischio di diabete. Inoltre sono un ottimo alimento diuretico, favorendo l’eliminazione dei sali presenti in eccesso nell’organismo. Infatti è consigliabile un consumo regolare di ceci a chi soffre di calcoli. Secondo recenti ricerche, questi legumi avrebbero anche una preziosa funzione antitumorale.

PROPRIETÀ NUTRITIVE DEI CECI
Mangiare ceci aiuta le persone che soffrono di anemia ad aumentare il livello di ferro, che è uno dei principali componenti del legume. Grazie al contenuto di potassio, migliorano la circolazione, regolano la pressione arteriosa e sono particolarmente indicati per chi soffre di ipertensione, malattie del cuore e obesità. Lo zinco invece è fondamentale per la crescita generale dell’organismo, per aumentare il sistema immunitario e per metabolizzare le proteine. Infine, è dimostrato che la vitamina K dei ceci stimola una migliore coagulazione del sangue e il metabolismo delle ossa.

CALORIE DEI CECI
I ceci sono un alimento nutriente e mediamente calorico: 100 grammi di ceci cotti (ceci secchi bolliti in acqua distillata senza aggiunta di sale) apportano al nostro organismo circa 120 calorie.

I CECI FANNO INGRASSARE?
Nonostante contengano un elevato numero di calorie, i ceci si possono tranquillamente mangiare facendo però attenzione al condimento. Aggiungendo olio e burro, infatti, si rischia di aumentare pericolosamente l’apporto calorico del piatto.

COTTURA DEI CECI
Prima di procedere con la cottura, lasciate i ceci in ammollo a temperatura ambiente per circa 10-12 ore. Trascorso questo tempo, scolateli e risciacquateli bene sotto l’acqua. Trasferiteli in una pentola capiente riversando sopra i ceci acqua in abbondanza. Non aggiungete sale perché potrebbe indurirli. Fate cuocere i ceci a fuoco basso, senza coperchio, per circa 60-75 minuti, aggiungendo il sale solo alla fine.

CORRETTA CONSERVAZIONE DEI CECI
I ceci lessati si conservano cotti e scolati, conditi con un filo d’olio, in frigorifero per 3 o 4 giorni. Invece, è consigliabile consumare i ceci precotti entro un giorno dall’apertura della confezione.

CECI IN BARATTOLO
Ecco il procedimento per conservare i ceci più a lungo: in alternativa si possono congelare. Una volta aperta la confezione, consumate i ceci entro 2-3 giorni.

PREPARAZIONE
Lavate bene i barattoli di vetro e sterilizzateli. Poi scolate i legumi conservando il brodo di cottura.
Riempite ogni vasetto con i ceci versandovi sopra il brodo e chiudeteli ermeticamente con coperchi puliti.
Mettete i barattoli in una grande pentola riempita di acqua fredda e lasciate bollire per 30 minuti.
Spegnete e aspettate che l’acqua si raffreddi.


CONTROINDICAZIONI DEI CECI
Se non siete abituati a mangiare legumi, potreste avere difficoltà a digerire i ceci. Invece se soffrite di problemi intestinali, i legumi possono causare gonfiori addominali.

Fonte: https://www.nonsprecare.it/effetti-benefici-dei-ceci?refresh_cens