Alimentazione

Sarà capitato anche a voi di sentir dire che il riso è più “dietetico” della pasta, ebbene non è così.

Osservando i dati nutrizionali, si nota come i 2 alimenti siano considerabili equivalenti.

Le differenze dal punto di vista calorico sono minime, ad esempio:
– 80 g di pasta cruda = 282 kcal
– 80 g di pasta all’uovo secca = 293 kcal
– 80 g di riso brillato = 265 kcal
– 80 g di riso parboiled = 270 kcal

Dal punto di vista della composizione nutrizionale, la quantità di carboidrati apportata da pasta e riso è comparabile, mentre ci sono differenze in termini di proteine, lipidi e fibre: il riso ne contiene infatti quantità inferiori rispetto alla pasta.

Un altro elemento di distinzione, potrebbe essere quello relativo alla quantità di acqua assorbita durante la cottura: a parità di grammi a crudo, l’aumento di peso e di volume del riso cotto è maggiore che nella pasta, per via di un più cospicuo assorbimento di acqua. Nel caso del riso quindi, la stessa quantità a crudo corrisponde ad un maggiore peso a cotto. Questo potrebbe avere un effetto sul senso di sazietà, nonostante quest’ultimo sia influenzato da numerosi fattori, tra cui anche il contenuto in fibre.

Ricordate che ciò che non è trascurabile e che può fare una grande differenza in termini calorici, a prescindere dal fatto che si tratti di riso o pasta, è il condimento utilizzato, sia come tipologia che come quantità.