Alimentazione

Che cosa sono i lamponi?
I lamponi sono i frutti di piante del genere Rubus, appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Ne esistono più di 200 specie, diffuse in tutto il mondo. Alcune specie sono originarie dell’Europa, altre del Nord America e alcune dell’Asia.

Quali sono le proprietà nutrizionali dei lamponi?
100 g di lamponi (Rubus idaeus) apportano 34 Calorie ripartite come segue:

72% carboidrati
16% lipidi
12% proteine
In particolare, 100 grammi di lamponi apportano:

84,6 g di acqua
1 g di proteine
0,6 g di lipidi (fra cui acidi grassi omega 3)
6,5 g di zuccheri solubili
7,4 g di fibra
Fra le vitamine e i minerali, 100 g di lampone apportano:

25 mg di vitamina C
0,5 mg di niacina
0,05 mg di tiamina
0,02 mg di riboflavina
13 µg di vitamina A (retinolo equivalente)
vitamina K
acido pantotenico
biotina
vitamina E
folati
220 g di potassio
52 mg di fosforo
49 mg di calcio
3 mg di sodio
1 mg di ferro
manganese
rame
magnesio
I lamponi contengono inoltre numerosi fitonutrienti: antocianine (come cianidine e delfinidine), flavonoli (quercetina, kempferolo), flavanoli (catechine, epicatechine), glicosidi dei flavonoidi, tannini (ellagitannini, gallotannini, proantocianidine), acidi idrossibenzoici (come acido ellagico, acido vanillico, acido gallico e acido clorogenico), acidi idrossicinnamici (acido caffeico, acido cumarico e acido ferulico), stilbenoidi (resveratrolo).

Quando non mangiare i lamponi?
I lamponi possono interferire con l’attività degli ossazolidinoni, ad esempio il linezolid.

Stagionalità dei lamponi
In Italia la stagione dei lamponi va da maggio a ottobre.

Possibili benefici e controindicazioni dei lamponi
I lamponi possono aumentare il metabolismo delle cellule adipose, per questo si pensa possono essere utili in caso di obesità. Sembra inoltre che esercitino effetti benefici in termini di controllo degli zuccheri nel sangue e che abbiamo proprietà antitumorali. Queste ultime dipenderebbero dalle molecole antiossidanti e antinfiammatorie presenti nei lamponi, ma non solo. Sembra, infatti, che gli ellagitannini possano indurre la morte delle cellule tumorali ed evitarne lo sviluppo.

I lamponi sono fonti di ossalati, sostanze che possono favorire la formazione di calcoli.

Disclaimer

Le seguenti informazioni rappresentano indicazioni generali e non sostituiscono in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione sana ed equilibrata è sempre bene affidarsi ai consigli del proprio medico curante o di un esperto di nutrizione

Fonte: https://www.humanitas.it/enciclopedia/alimenti/frutta/lamponi/