Studi e RicercheMacrobiota intestinale

Microbiota Intestinale: cos’è e come funziona?

Microbiota: Definizione

La medicina definisce il microbiota come l’insieme di tutti i microrganismi (batteri, archei, eucarioti e virus) all’interno di un determinato ambiente.

Più precisamente il microbiota varia a seconda dell’ambiente che lo circonda.

Il termine microbiota precede il nome dell’ambiente in cui si trova.

Ad esempio il Microbiota Intestinale si riferisce all’ambiente del tratto intestinale.

Microbioma: Definizione

Il Microbioma è il patrimonio genetico espresso dal Microbiota.

Ogni organismo vivente ha il proprio codice genetico o genoma, il microbioma è il genoma del microbiota ovvero il patrimonio genetico di tutti i microrganismi all’interno del nostro corpo.

Cos’è il Macrobiota Intestinale?

Il tratto intestinale è il luogo dell’organismo in cui si trovano la maggior parte dei microrganismi del nostro corpo.

Inizialmente si pensava che ci fossero più microbi che cellule umane nel nostro corpo, ma studi recenti hanno dimostrato che si possono trovare in egual misura.

Il tratto intestinale di un individuo di circa 70kg ospita più di 100 trilioni di microrganismi per un peso totale di 200g ovvero quanto una mela.

Il genoma umano è costituito da circa 23000 geni, mentre il nostro microbiota codifica oltre 3 milioni di geni.

Si può tra

nquillamente sostenere che gli esseri umani sono fatti per il 99% da microbi.

Funzioni del microbiota intestinale

  • Digestione del latte materno
  • Digestione delle fibre
  • Controlla il sistema immunitario
  • Controlla la salute del cervello

Come depurare il microbiota intestinale?

Depurare l’intestino è uno dei metodi più efficaci per tornare in salute.

Assumi probiotici e mangia cibi fermentati

Alcune ricerche hanno suggerito che l’assunzione di probiotici può supportare un microbioma intestinale sano e che può prevenire l’infiammazione intestinale e altri problemi intestinali.

In particolare si consiglia di consumare regolarmente i seguenti cibi:

  • verdure fermentate
  • kefir
  • kimchi
  • kombucha
  • miso
  • crauti
  • tempeh

Mangia fibre probiotiche

Per migliorare la nostra salute intestinale è consigliato includere uno o più dei seguenti alimenti ricchi di probiotici nella dieta:

  • asparagi
  • banane
  • cicorie
  • aglio
  • topinambur
  • cipolle
  • cereali integrali

Mangia meno zuccheri e dolciumi

Mangiare molto zucchero o dolcificanti artificiali può causare disbiosi intestinale, che è uno squilibrio dei microbi intestinali.

Uno studio del 2015  sugli animali suggerisce che la dieta occidentale standard, ricca di zuccheri e grassi, influisce negativamente sul microbioma intestinale.

Tale abitudine può influenzare cervello e comportamento.

Un altro studio sugli animali ha dimostrato che il dolcificante artificiale aspartame aumenta il numero di alcuni ceppi batterici collegati a malattie metaboliche.

La malattia metabolica è una condizione clinica che contribuisce al rischio di diabete e malattie cardiache.

Altri consigli per depurare il microbiota intestinale

Un altro fattore determinante per la disbiosi intestinale è sicuramente lo stress e lo scarso riposo.

Un corretto riposo e una vita sana può drasticamente migliorare la salute del microbiota intestinale.

Sebbene sia spesso necessario assumere antibiotici per combattere le infezioni batteriche, l’abuso di antibiotici è un problema significativo per la salute pubblica che può portare alla resistenza agli antibiotici.

Così come gli antibiotici possono distruggere il microbiota intestinale, anche alcuni disinfettanti possono modificare il nostro microbioma.

Gli scienziati hanno dimostrato che le persone che vivono in case dove vengono utilizzati prodotti disinfettanti una volta alla settimana, hanno il doppio delle probabilità di avere livelli più elevati di microbi intestinali Lachnospiraceae, un tipo di microbi intestinali associati a diabete di tipo 2 e obesità.

Articolo a cura di: Antonio Visceglia