Alimentazione

Molto diffuse nel mondo vegetale, le antocianine sono un gruppo di flavonoidi che conferiscono il caratteristico colore rosso-arancio e blu-violetto a molta frutta e verdura come il radicchio.
Grazie alla loro struttura chimica, le antocianine sono potenti antiossidanti: neutralizzano i radicali liberi e le molecole ossidanti prodotte dal metabolismo cellulare, esercitando quindi una serie di effetti benefici e protettivi sulla salute di cellule, tessuti e dell’organismo intero.
Vediamo alcune delle loro proprietà benefiche:

AZIONE ANTI-INVECCHIAMENTO
Le antocianine, infatti, grazie al loro potere antiossidante, aiutano a contrastare e ridurre il fenomeno dello stress ossidativo, una delle principali cause di invecchiamento cellulare.

AZIONE ANTITUMORALE
Quando lo stress ossidativo viene prolungato nel tempo, causa uno stato di infiammazione cronica in cellule e tessuti. È ormai nota la relazione tra infiammazione cronica e aumentato rischio di sviluppare tumori. Come accennato in precedenza, le antocianine riducendo lo stress ossidativo, diminuiscono di conseguenza il rischio di sviluppare un tumore.

AZIONE ANTINFIAMMATORIA
Poiché stimolano la risposta del sistema immunitario contro i patogeni, riducono le infiammazioni, agendo nei meccanismi cellulari che le causano.

PROTEZIONE CARDIOVASCOLARE
Le antocianine regolano diverse vie biochimiche coinvolte nello sviluppo delle malattie cardiovascolari, prima causa di morte nei paesi occidentali. Un’assunzione regolare infatti mantiene livelli ematici più bassi di chemochine piastriniche con conseguente diminuzione di colesterolo LDL, proteina C reattiva e interleuchine. La riduzione di questi marcatori porta ad una maggiore protezione verso il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari

Scritto da Chiara Mirani- Responsabile ufficio scientifico Longevity Studio